Il territorio

"A Muntagna"

 

L’Etna, “a Muntagna” come la chiamano gli abitanti del luogo, sovrasta i vigneti di Camporè, situati a 765 metri s.l.m., sull’ultimo ciglione lavico di una colata preistorica. Qui la natura è stata molto generosa regalando un terreno perfetto e una condizione climatica ideale per la coltivazione della vite. Il territorio vulcanico è il risultato di una vicenda geologica durata circa 500.000 anni, e conferisce ai vini prodotti in questa zona una eccezionale componente minerale che li rende strutturati, eleganti e corposi, ben predisposti all’invecchiamento.

 
 

Un’isola nell’isola

La composizione vulcanica del terreno (ciottoloso e ghiaioso, sabbioso e cinereo) incide direttamente sulla vite, sulle uve e infine si ripresenta nel vino. Il clima costituisce un altro fattore fondamentale per la qualità dei vini. La zona dell’Etna vanta peculiarità climatiche uniche rispetto al resto della Sicilia tant’è che si parla di “un’isola nell’isola”. Si tratta di un’area fortemente ventilata e con una grande escursione termica : questi peculiari aspetti climatici incidono in maniera profondamente favorevole sulla produzione vitivinicola.

 
 

Dalla terra alla tavola

 
7 Novembre 2019

Etna Rosato Doc

7 Novembre 2019

Spumante Brut

7 Novembre 2019

Etna Rosso Doc

4 Novembre 2019

Etna Bianco Doc